newsgames - teoria dei games come notízie Blog do NewsGames Blog dos NewsGames: webjornalismo Blog of the NewsGames
Busca
logo_news
Mostrando postagens com marcador webjornalismo. Mostrar todas as postagens
Mostrando postagens com marcador webjornalismo. Mostrar todas as postagens

12 de novembro de 2015

Libro brasiliano propone una nuova categorizzazione dei NewsGames

Un altro libro su NewsGames propone la categorizzazione dei giochi come emulatori di informazioni e notizie. Nel libro ‘Questões para um Jornalismo em Crise’ (Organizzato da Rogério Christofoletti), 20 autori brasiliani messi in discussione i problemi del giornalismo che dà segni di aver raggiunto il limite massimo. Ma nel capitolo 9, gli autori Ana Paula Bourscheid e Carlos Marciano accendono una luce alla fine del tunnel utilizzando come lampióne la ludicitá dei NewsGames. Intitolato ‘Dieci anni più tardi, come sono i NewsGames brasiliani’?, i nuovi navigatori della Galassia NewsGames mettono all'ordine del giorno delle categorie di NewsGames create da Bogost et al (2010) quando classifica i NewsGames per generi:

1. NewsGames di aggiornamenti: questa categoria ha una vicinanza temporale con il contenuto giornalistico al quale si riferisce;

2. NewsGames infographics: possono essere interattivi e anche giocabile. Il punto principale di questa categoria non sta nella spiegazione di una informazioni, ma nell'interazione con le informazioni. Da questo, gli autori criano tre suddivisioni per NewsGames nfographics: esplicativi; esplorativi e direzionàle;

3. NewsGames documentari: la categoria mira lungo il newsgame ricostruire un vero e proprio evento. Per gli autori "il giocatore di un gioco documentario non solo capirebbe i fatti ed i risultati di una storia, ma l'intero sistema che ha causato l'evento '(Bogost et al, 2010, p. 70, estratto tradotto).

4. NewsGames di raziocinio: un adattamento di giochi di puzzle, come crossword puzzles. Gli autori presentano l'esempio del crossword puzzle "Crickler32" dove per trovare le risposte necessarie è bisogno che il giocatore sia informato su ciò che è in gioco nei media;

5. NewsGames per l'alfabetizzazione: il sistema è collegato all'apprendimento della pratica giornalistica, orientata sia per gli studenti e professionisti come per i cittadini in generale;

6. NewsGames di Comunità: il più importante in questa categoria è la formazione di comunità collaborative di giocatori.

Nel testo, Bourscheid e mirati Marciano (2015) citano una ricerca condotta da me e giornalista Luciene A. Santos nel 2014, quando abbiamo detto che attraverso questa divisione se sta adottando quello che conosciamo come sezione di giornali stampati:

[...] dal punto di vista della forma, sembra incongruo suddividere la narrativa di NewsGames in categorie e sottocategorie, perché è una narrativa rivoluzionaria che rompe con tutti i modelli precedenti di produzione, circolazione e consumo di notizie (...) Per quanto riguarda il contenuto, la narrativa del NewsGames è orientata verso le informazioni e notizie segmentadas. Sono le notizie a tema che alimentano il gioco basato in notizie (...) Ogni proposta di newsgame deve risolvere un problema sociale, come l'istruzione, la politica e la salute. (Santos e SEABRA 2014, on-line).

Dopo aver valutato lo studio di Bogost e quella sostenuta da noi, gli autori Bourscheid e Marciano (2015) suggeriscono che nel caso di NewsGames brasiliani siano classificati in base ai generi giornalistici adottate nel paese. José Marques de Melo (2003) li classifica sulla base gli studi di Luiz Beltrão. "Beltrão suggerisce una separazione di generi in base alle funzioni svolte insieme al pubblico lettore: informare, spiegare e guidare" (MARQUES DE MELO, 2003, p. 60). L'autore presenta le tre categorie evidenziate da Beltrao:

1. Giornalismo Informativo, che ha la funzione di informare il pubblico;

2. Giornalismo Interpretativo, che si propone di spiegare la notizia;

3. Giornalismo opinionista, che cerca di guidare il pubblico. 

In base a questa classificazione, Bourscheid e Marciano (2015) sono in grado di categorizzare NewsGames prodotti dalla media nei seguenti generi:

1. Informative;

2. Interpretative;

3. Opinionista.

Secondo Bourscheid e Marciano (2015), quest'ultima categoria (NewsGames che esprime una opinione), esempi concreti sarebbe difficile da trovare, perché in Brasile la struttura del messaggio opinionista è: "[...] Co-guidati per variabili controllate delle istituzione giornalistica e che prende due caratteristiche: la paternità (che rilascia il parere) e l'angolazione (prospettiva temporale o spaziale che dà senso al parere) "(MARQUES DE MELO, 2003, p 65.). Questo genere di solito ha messo in evidenza l'editoriale dei mezzi di comunicazione.

Nonostante la proposta in oggetto, ancora continuiamo a difendere i NewsGames come un genere único del giornalismo infotainment totalmente non legato da una classificazione precedente. Dato che si tratta di una piattaforma orbitale attorno dalla quale possa circolare varie categorie e generi di vecchio giornalismo, ma che sono evidente quando quando gira nella velocità del caleidoscópio della rete sociale che è uno dei pilastri della Teoria di NewsGames. Nella Galassia del NewsGames, opinione, commento, articolo e le notizie sono parti delle stesse informazioni di base. 

Quando aggiungiamo il 'Playfulness immanente del mezzo' giornalismo di sala caratteristiche in linea proposta da Palacios (2001b) quest'ultima stavamo creando una nuova era per il giornalismo contemporaneoquest'ultima quest'ultima le vecchie strutture narrative che impediscono il decollo della NewsGames verso la sua vera piattaforma orbitale. Nel hall dalle caratteristiche del giornalismo on-line proposte da Palacios (2001b), stavamo creando una nuova era per il giornalismo contemporâneo, rompendo con le vecchie strutture narrative che impediscono il decollo del NewsGames verso la sua vera e propria piattaforma orbitale. 

Tuttavia, questo non è ancora una realtà, neanche nei NewsGames americani attuali, perché anche i giochi basati su notizie sono ancora collegati al gameplay di giochi come mero divertimento. Questa idea di un genere singolo può essere evidente solo quando cominciamo a creare NewsGames staccati dai vecchi giornali e videogiochi tradizionali. Come affermato da Castells "la rete è il messaggio '(2000). Tutto è insieme e miscelato. 

Dopo tutto non ci sono compartimentazione narrative in una società in rete che viaggia alla velocità della luce. Il browser ha eliminato ogni possibile categorizzazione fino alla linea di informazioni come sono stati utilizzati fin dall'epoca di Gutenberg, tale è la valanga informativa che ha fatto notizia quasi una notizia fantasma, una situazione che può essere invertito con l'arrivo della notizie 3D. Se riesco a credere che quello pastore che io ho trovato perso in città, c'è davvero qualcosa di vero nella saggezza in mezzo alla folla di consigli ... Questo articolo può essere visualizzato in Portoghese su Google +.

Nel nostro blog abbiamo a disposizione del pubblico una sezione per le donazionie gli investimenti per ulteriori ricerche e la realizzazione di applicazioni mirate a giochi come notizie.




17 de agosto de 2015

Lancio versione in inglese dell'e-book volume 2 serie 'Teorie dei NewsGames'

Lancio della versione in inglese del e-book volume 2 della serie 'Teorie dei NewsGames'. A titolo didattico, il materiale è stato suddiviso in quattro parti - di ricerca, narrative, meccanica e impatto sociale. Nel 2012 è stato rilasciato il 1 ° volume di ricerca: 'L'Odissea di 100 NewsGames - una genealogia dei giochi come informazioni', dove gli autori disegnano una linea temporale sulla storia dei giochi come informazioni e notizie. Come la prima pubblicazione quasi tutto il materiale utilizzato è basato sulla tesi di master del giornalista Geraldo Seabra e ricerche da parte Luciene A. Seabra, oltre materiale originale del Blog dei NewsGames. Nell'e-book 'NewsGames - Teoria generale applicata dei giochi basati in notizie - creando le basi narrative un nuovo modello di giornalismo online', il News 3D si presenta come un modello narrativo di produzione di notizie più consigliata per le piattaforme ludo-informativa. La novità dà origine al che gli autori chiamano di NewNews. Dalla struttura dei fondamenti teorici di un nuovo modello di giornalismo online, l'avvento della 'Drones NewsGames' anticipa 'l'età dei giochi planetarie' basati su notizie. Le altre versioni dei libri sono in vendida nel sito dell'Amazon, PlayStore e AppleStore.

7 de junho de 2013

NewsGames come modelo di webgiornalismo e l'intransigenza dei media

Perché grandi portali brasiliani e italiani non hanno ancora adottato  un modo sistematico i NewsGames come un nuovo modello per il giornalismo on-line? Alcuni indizi sono nominati da Ian Bogost, game designer e professore di informatica interattiva presso il Georgia Institute of Technology. Parlando della sua esperienza nella produzione dei giochi editoriali nel NYTimes, Bogost descrive uno dei problemi è circa sull'organizzazione politica della società dei media. Un evento recente ha portato il tema dei NewsGames al panorama dei media globali. Un gioco di simulazione di guerra intitolato Endgame Siria ha respinto il processo di inclusione di App Store per il suo contenuto politico. L'episodio ha rivelato la prima reazione pubblica per l'intransigenza di un titolo di grande azienda mediatica contro un nuovo modello di giornalismo online. Disponibile su Android e com game i browser HTML5, il newsgame è basato sulla attuale guerra civile in Siria. Legge più in Portoghese.

10 de maio de 2009

Acerte o alvo da notícia que realmente interessa no Target NewsWeek


Certamente, 2 de maio de 2009 entrará para a história como o dia em que a blogosfera testemunhou o nascimento de sua mais nova estrela: Target NewsWeek. Não se trata de uma estrela qualquer, mas de algo que pode mudar o modo como encaramos as notícias. Idealizado pelos jornalistas Geraldo Seabra e Luciene Santos, o Target é uma resenha semanal que aponta, a partir do ponto de vista de seus editores, a notícia que realmente fez a diferença e contribuiu para ações e resultados práticos na sociedade. A iniciativa surgiu com o virtual desmantelamento das empresas jornalísticas, principalmente dos jornais impressos, diante de uma série de mudanças de cunho tecnológico, legal e cultural de uma das profissões mais antigas do mundo: a arte de informar. Mas a criação do post é uma resposta, principalmente, contra a produção e veiculação de notícias de conteúdo vazio, sem qualquer relevância social. É verdade que as novidades tecnológicas, em especial, minam a cada dia, de forma irreversível, o modo como produzimos e consumimos informação. E muito da derrocada do jornalismo dito profissional tem a ver também com a petulância de muitos profissionais de imprensa que se consideram acima do bem e do mal, produzindo informação vazia todo santo dia. Para quem não sabe, ainda hoje as notícias são distribuídas pelas mesmas fontes jornalísticas aos veículos de comunicação, de forma comoditizada (do termo commodities), como mercadorias comercializadas em bolsas de valores. Com o advento da blogosfera, a notícia ganhou expressão e, sobretudo, conteúdo. Por outro lado, o jornalista profissional perdeu a sua aura de único e melhor mediador da informação que realmente interessa. Nada contra um, ou a favor do outro... Na verdade testemunhamos uma mudança vigorosa de cultura, que não afeta apenas o modo como produzimos informação mas, como as tecnologias passaram a estabelecer uma nova engenharia cognitiva com os homens que as construíram. Dentro dessa realidade de cão faminto, em que a prática jornalística vem sendo bombardeada por novos suportes baseados em notícia (vide a Teoria dos NewsGames), o Target busca dividir o peso dessa balança. Busca dar visibilidade às notícias que realmente carregam o vírus da diferença, aquelas cujo conteúdo geram de fato ações e resultados práticos dentro da sociedade. Apesar dessas mudanças, o Target revela que nem tudo está perdido no jornalismo como indústria cultural. Toda semana, uma notícia de relevância social ganha a chancela do blog, ao acertar o alvo daquilo que realmente interessa na vida das pessoas. Em última análise, o novo blog configura-se como um espaço da chamada meta-notícia de relevância. O novo post está aberto à interatividade dos internautas. O usuário pode participar enviando o link da notícia que, na sua opinião, fez a diferença ao longo da semana. Dependendo da classificação, a notícia pode ser postada no blog. Mande agora a sua sugestão!